La psicologia scolastica è una delle discipline psicologiche che si stanno sviluppando maggiormente negli ultimi anni. E’ la disciplina che studia i problemi psicologici della scuola, dei docenti, degli scolari e a volte anche dei genitori, soprattutto perchè le famiglie non possono essere escluse dal percorso scolastico dei loro figli. La psicologia scolastica si focalizza principalmente su due aspetti:

  • Ricerca le motivazioni che rendono uno scolaro meno efficiente di un altro, pur non avendo disturbi psichici.
  • Rileva la presenza di gravi o lievi anomalie, per le quali propone un’assistenza sistematica per l’intero ciclo degli studi o per il periodo di tempo necessario alla soluzione del problema.

Gli psicologi che s’interessano di tale settore sottopongono gli scolari ai test mentali per valutare il loro livello psichico e sociale e segnalano alla competente autorità, i casi che richiedono assistenza psicologica o psichiatrica, possono fare colloqui con familiari e docenti, sia per valutare il grado di maturazione del ragazzo sia per testare il rendimento insufficiente di alcuni che, pur presentando un livello intellettivo nella norma, manifestano varie forme di disadattamento familiare e scolastico, che li fanno allontanare ingiustificatamente dalla scuola. In alcuni casi e per breve durata, possono anche fare consulenze psicologiche di supporto alla famiglia per favorire un’interazione più compatta con la scuola medesima.

La valutazione psicologica e i test in ambito scolastico:

  • Strumenti e tecniche per la valutazione dei livelli di apprendimento (stili di apprendimento; stili cognitivi, ecc...)
  • Strumenti e tecniche per la valutazione dei disturbi dell’apprendimento
  • Strumenti e tecniche per la valutazione di variabili socio-relazionali, motivazionali ed emotivoaffettive
  • Strumenti e tecniche per la valutazione di problematiche comportamentali
  • Strumenti e tecniche per la rilevazione di indici di abuso sessuale sui minori
  • L’orientamento scolastico: modelli, metodi applicativi, questionari, strategie operative
  • Lo sportello d’ascolto in ambito scolastico

La prevenzione in ambito scolastico:

  • La prevenzione delle difficoltà di apprendimento
  • La prevenzione del disagio psicosociale
  • La prevenzione della dispersione scolastica

La progettazione e l’intervento in ambito scolastico:

Interventi rivolti agli alunni:

  • Interventi nei casi di difficoltà o disturbi dell’apprendimento
  • Interventi nei casi di difficoltà socio-relazionali
  • Interventi nei casi di disturbi del comportamento (iperattività; bullismo; ecc.)
  • Interventi nei casi di gravi disturbi cognitivi
  • Interventi di intelligenza emotiva ed educazione razionale emotiva
  • Interventi su credenze, stili cognitivi ed attribuzioni
  • Interventi di orientamento scolastico e accademico
  • Interventi sul gruppo-classe e team building

Interventi rivolti agli insegnanti e ai genitori:

  • Progettare l’orientamento scolastico
  • Progettare l’educazione socio-affettiva, emotiva e sessuale
  • Progettare l’integrazione multietnica: nuovi curricula didattici
  • Progettare percorsi didattici che facciano uso delle nuove tecnologie
  • Progetti rivolti ai genitorila scuola si trova