Quando una coppia decide di separarsi, gestire questa rottura non è mai semplice nè privo di sofferenza. Al di là del punto in cui la famiglia si trovi quando i due decidono di chiudere la relazione (coppia senza figli, famiglia con bambini piccoli, famiglia con figli adolescenti etc.) o del livello di crisi in cui si trova la coppia, si ritiene di cruciale importanza accompagnare i figli e la coppia verso questo cambiamento, anche attraverso un sostegno psicologico alla genitorialità. Per elaborare una separazione e raggiungere un equilibrio possono volerci anni. A volte i due membri della coppia non sono egualmente in accordo rispetto alla decisione di separarsi e accade che uno dei due ci mette più tempo ad elaborare la cosa. Accettare di separarsi significa accettare il fallimento della propria unione e dei propri progetti, metabolizzare il fatto che l'idea che ci eravamo fatti e per la quale abbiamo combattuto tanti anni è da cambiare, e trovare il coraggio di ricominciare a nutrire altri progetti.

Per mantenere una buona relazione tra genitori e figli dopo la separazione è fondamentale una buona comunicazione tra i vari membri. Non sempre è facile riuscire a mantenere un buon rapporto come coppia genitoriale essendosi divisi, ma è necessario per il benessere dei figli.

I figli possono mostrare resistenza al cambiamento, ma non è detto che accada; dipende da quanto i genitori stessi hanno elaborato la separazione (al di là del momento in cui ci si è separati di fatto) e dal livello di resilienza del bambino (la capacità di reagire alle avversità e

adattarsi alle situazioni sfavorevoli). Se un bambino sta affrontando difficoltà in altri ambiti di vita (socializzazione, inserimento scolastico, perdita di un parente etc.) sarà più difficile per lui accettare il cambiamento. A livello emotivo le paure possono riguardare soprattutto l’abbandono, pertanto va rassicurato rispetto al fatto che potrà vedere entrambi i genitori quando lo desidera (a meno ché non sussistano motivi per i quali questo non sia consigliabile).

I figli si trovano di fronte all'insolubile dilemma di voler bene ad un padre e ad una madre che non si amano più in una situazione in cui spesso la dimostrazione di affetto verso un genitore è considerato un tradimento dall'altro; è importante rassicurarli e non metterli di fronte a questo conflitto di lealtà, perché impedirebbe loro di vivere serenamente il proprio ruolo di figli. Leggi anche: Psicologia Giuridica, Come individuare i disagi emotivi in bambini e adolescenti, Problemi Relazionali.